Quattro giorni in ritardo – Poesia numero 1

Quattro giorni in ritardo – Poesia numero 1   Diario di un anno in forma poetica, narrativa, fotografica   21 gennaio 2013 15.00   Avrei voluto parlarne, ma sono rimasto a stuzzicare le scaglie di quelle giornate che ho trascorso lontano dalla tana.   Ho perduto il sonno in questo ultimo anno e mi tocca raccogliere i rami caduti e ordinarli su vassoi: forse perderò la memoria, ma...

Telefonata

Mi ha chiamato una ragazza di un call center. Voleva vendermi un corso di informatica e per farlo mi ha raccontato e inventato metà della sua vita. Sua sorella è una studentessa di filosofia (guarda caso anche io ho studiato filosofia) che fatica sui libri, lei è laureata in infermieristica, è bionda, occhi azzurri, metà veneziana, metà siciliana (una testa tra le gondole ed il babà). Ce l’ha davvero messa tutta, ha usato ogni espediente, tutta l’accondiscendenza e la simpatia di cui era capace. Si sarebbe pure strappata il cuore per vendermi il corso. Non ho resistito, mi ha fatto pena. Le ho detto che la segreteria Continue readingTelefonata

Back to Top