14
Ott

Ponte

Questa è una giornata d’ottobre, la gente sostiene che è tornata l’estate.   In questi versi ci provo a mettere una dose di coscienza, perché in futuro riconosca che sopra a questo foglio c’era qualcuno. Ci provo adesso che mi è facile chiamarlo io, finché rimane vivida l’impressione, prima che la  dimentichi, che diventi un giorno […]

17
Set

Venti centesimi

follow site Quattro giorni in ritardo   Diario di un anno in forma poetica, narrativa, fotografica 2 settembre 00.38   Venti centesimi, venti centesimi per un panino. Esibiva la mano, un ramo secco pieno di frutti, monete da venti centesimi. Moneta sonante, già altri avevano contribuito alla colletta, è questo che dovevo capire. Anche Christopher, un ragazzo nigeriano […]

31
Lug

Guadare

follow Quattro giorni in ritardo   Diario di un anno in forma poetica, narrativa, fotografica 31 luglio 20.24   Ci sono individui che vivono d’aspirazioni, tutta la loro vita è sorretta dalle aspirazioni, aspirano. Hanno così un gran da fare con queste ambizioni che la mente gli si riempie tutta la giornata: questi uomini diventano le loro […]

19
Lug

Vita vera

go Quattro giorni in ritardo   Diario di un anno in forma poetica, narrativa, fotografica 19 luglio 14.07 Sei incastrato. Vorresti, ti trovi incastrato, ascolti, gli altri sono incastrati, ma gli altri non contano, sei te che sei incastrato. Va bene, adesso ti fermi, adesso valuti, accumuli, cinquemila euro e ti liberi, un anno e ti liberi, […]

12
Lug

Si è fatto degli amici

Quattro giorni in ritardo   Diario di un anno in forma poetica, narrativa, fotografica 12 luglio 18.08 Maledetti poeti! Dove sono finiti? C’era questo tizio lungo il corso, questo tizio con il frac, una penna in mano e un aiutante al fianco. Tu passi, leggi il cartello “Poeta”, quello ti guarda, appunta qualcosa su un foglio, […]

5
Lug

Smarrimento

source link Quattro giorni in ritardo   Diario di un anno in forma poetica, narrativa, fotografica 05 luglio 16.40   La macchina correva, mi trascinava, poi mi sono reso conto. Quello sull’accelleratore era il mio piede, le mie mani quelle sul volante.   Ho frenato, ho spento il motore. Proprio in un punto che avrei ignorato: una fetta di […]

4
Giu

Il tuo odore dovrebbero imbustarlo

Quattro giorni in ritardo   Diario di un anno in forma poetica, narrativa, fotografica 04 giugno 22.23     Il tuo odore dovrebbero imbustarlo, costruite fabbriche e fabbriche per impregnarci vestiti e vestiti. Nascerebbero sindacati e partiti, ma le fabbriche continuerebbero a produrre il tuo odore, nonostante la cassa integrazione, o la mancata pensione.   Stamattina […]